Lungo i viali della memoria


Giovedì 1 Novembre ore 10.00
3°itinerario del Museo Tempo
alla scoperta del
Cimitero monumentale di
Canicattini Bagni

mercoledì 31 Ottobre mostra dei giocattoli
per la “festa re murticieddi”

Per il terzo anno, in occasione della Commemorazione dei defunti, Giovedì 1 Novembre 208, alle ore 10:00, il Museo Tempo, d’intesa con l’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni, organizza “Lungo i viali della nostra memoria”,  itinerario storico artistico alla scoperta del Cimitero monumentale di Canicattini Bagni.
L’obiettivo è quello di valorizzare e far conoscere le bellezze monumentali di Canicattini Bagni, “Città del Liberty”, che vanta oltre alle belle facciate delle abitazioni, monumenti funebri di notevole valore storico e artistico.
A raccontare di questo patrimonio architettonico, saranno gli studiosi e ricercatori del Museo Tempo, Tanino Golino e Salvatore Petruzzelli, guidando i visitatori in un percorso conoscitivo della  la vita e delle opere di artisti, scalpellini e personaggi locali, che hanno dato lustro alla cittadina di Canicattini Bagni.

Ad arricchire il viaggio saranno gli interventi musicali, con canti sacri, del M° Stefano Linares.

Giorno 31 Ottobre, alle ore 17:00, invece,  si potrà visitare al Museo Tempo di via De Pretis 18, la Mostra di giocattoli d’epoca, per sensibilizzare gli alunni della scuola primaria sull’importanza di alcune tradizioni locali, quali “a festa re murticieddi”.
Ai piccoli alunni è stato proposto di realizzare elaborati grafico-pittorici ispirati all’usanza di regalare ai bambini dolci e balocchi legati ai defunti.
Nel corso dell’appuntamento sono previsti due laboratori: uno condotto dall’artista canicattinese  Paolo Milluzzo, che realizzerà giocattoli in legno; ed un secondo, che mostrerà la preparazione di dolci tipici del periodo.

Al termine verranno premiati i tre elaborati più significativi, con giocattoli in legno realizzati e donati da Milluzzo.

Vi aspettiamo!!!

Per essere sempre aggiornati sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

Escursioni d’agosto 2018


Il museo civico TEMPO e l’associazione Aditus in Rupe
presentano

Le acque degli Iblei
Itinerari fra le cave

La prima escursione programmata per martedì 7 agosto ci condurrà alla scoperta di uno dei posti più suggestivi e straordinari della Sicilia sud-orientale: Cavagrande del Cassibile, luogo in cui è possibile ammirare, attraverso indelebili tracce, il legame antichissimo fra uomo e natura. Si tratta della più imponente fra le cave iblee che raggiunge la massima profondità di 350 metri e un’ampiezza di 1,5 km. Tale grandezza fu notata dalle popolazioni locali che usavano la seguente frase per indicare un’impresa impossibile: “Cu a ligna a Cavaranni và ’ncuoddu a sciri”. All’interno della cava scorre il fiume Cassibile, le cui freschissime acque hanno origine dalla fontana Saracena presso il bosco di Baulì. Anche il paesaggio archeologico è ricco di testimonianze che parlano della frequentazione umana di questo luogo sin dalla Preistoria, tanto che spinsero il noto viaggiatore Jean Houel, nel XVIII secolo, a definire la Cava “una delle meraviglie della Sicilia”. Appuntamento alle ore 16:00 in punto di fronte l’ingresso del Palazzo Comunale di Canicattini Bagni.

Contattare la segreteria al N° 338/1914975 – 320/8775511

Vi raccomandiamo di non dimenticare il costume!!!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

Verso le orme del S.S. Cristo


Sabato 4 ore 18.00 e
domenica 5 agosto ore 8.30
2018

Il Museo TEMPO di Canicattini Bagni propone un evento atto a valorizzare il patrimonio culturale cittadino, turistico e religioso per la riscoperta di un’antica leggenda legata alla devozione popolare al SS. Cristo. Vi sarà un percorso guidato alla Cava Bagni dove si narra sia stato ritrovato l’antico simulacro dell’Ecce Homo, trafugato dalla Chiesa Madre. Con le letture sceniche di Tanino Golino e i cunti sulle piante citate nella Bibbia a cura di Paolino Uccello, giungeremo nel luogo dove secondo la leggenda il simulacro diventò pesante lasciando le orme. Qui il musicista e ricercatore siracusano Raffaele Schiavo, esperto di vocalità antiche e di canto degli armonici, eseguirà una rielaborazione del “Lamientu” cantato dai nuri durante la processione del Venerdì Santo.

Vi aspettiamo!!!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

Il Vendicatore Oscuro


Presentazione  del libro

Sabato 14 Luglio, alle ore 19:00, nell’ambito degli eventi del 15° Festival del Mediterraneo, al Museo Civico Tempo (Museo del Tessuto, dell’Emigrazione e della Medicina Popolare) di Canicattini Bagni,

Il Vendicatore Oscuro.
Caravaggio

 

il romanzo noir su Michelangelo Merisi, Caravaggio, della scrittrice, giornalista e dirigente scolastica siracusana, Annalisa Stancanelli.

 

L’appuntamento culturale sarà aperto dai saluti del Sindaco Marilena Miceli, e dell’Assessore alla Cultura, Loretta Barbagallo, mentre dialogherà con l’autrice, il Presidente del Museo Tempo, Paolino Uccello, etnoantropologo e guida naturalistica.

Un viaggio nel passato, nella Siracusa del 1600, con le sue tradizioni, gli usi e i costumi del tempo, mentre vi approda nell’ottobre del 1608, fuggendo da Malta,  il “pictor praestantissimus” Michelangelo Merici, detto Caravaggio.

Il vendicatore oscuro” racconta i mesi della clandestinità dell’artista a Siracusa, dove si nasconde, protetto da Don Vincenzo Mirabella e aiutato dai monaci, per sfuggire all’ira dei Cavalieri di Malta che lo vogliono morto. In un susseguirsi di colpi di scena, Caravaggio riesce a sfuggire a un misterioso personaggio che lo perseguita, non potendo tuttavia impedire che altri muoiano al suo posto.

L’autrice lo immagina malato e febbricitante, ricoverato nel convento dei Frati Cappuccini di Siracusa dove un frate erborista lo curerà applicando antichi medicamenti e pregando devotamente Santa Lucia.

Agli studi storici di Annalisa Stancanelli si sono così aggiunte le ricerche nell’ambito dell’etnoantropologia di  Paolino Uccello, presente nei ringraziamenti dell’autrice alla fine del romanzo.

Presentato nel prestigioso Circolo dei Lettori di Torino, alla  Camera dei Deputati, all’Accademia di Brera, all’Assemblea Regionale Siciliana, Annalisa Stancanelli in questo romanzo fa rivivere al lettore le atmosfere dei primi decenni del 1600, riservando molta attenzione ai costumi, alle pietanze, ai riti della nobiltà ed alla musica.

Annalisa Stancanelli ha scritto numerosi articoli per riviste e siti web, occupandosi in particolare di Vittorini, Archimede e, in questo suo noir, del Caravaggio “siracusano”. Nel 2006 ha vinto la Borsa di studio del Centro Internazionale di Studi sul Barocco per i suoi studi su Caravaggio a cui ha dedicato quest’ultimo romanzo.

Vi aspettiamo!!!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

L’acqua e lu pani


Presentazione del libro

Sabato 30 giugno 2018 19:00
Museo Civico T E M P O  – Canicattini Bagni

L’acqua e lu Pani
di Francesco Giuffrida

La storia dei canti, storia nei canti popolari siciliani.

Una maniera nuova di studiare le liriche e le ottave della nostra isola, facendo emergere fatti storici e vita reale dell’alone mitologico e bucolico che le ha mortificate. Un libro fortemente innovativo di uno studioso impegnato da decenni nella ricerca.

“Ecco venire alla luce la capacità del popolo di narrare drammi in apparenza personali, ma in realtà drammi di tutta una collettività.”

Dalla prefazione di Dario Fo

Saluti

Marilena Miceli, Sindaco di Canicattini Bagni

Loretta Barbagallo, Assessore alla Cultura

Introduce

Paolino Uccello, Presidente Museo T E M P O

Interventi

Evelina Barone, Kromato Edizioni

Francesco Giuffrida, Scrittore

Interventi musicali

Gruppo di musica Folk, Tradizionale e Popolare

“Faciti Rota “

Salvatore Di Pasquale: voce, marranzano

Cassaro Tribastone: Chitarra Battente, Chitarra Acustica

A conclusione della presentazione gli ospiti del Museo potranno recarsi alla Sagra re “Cavatieddi nel Quartiere Balatazza in occasione del 33° Palio di San Michele che sino a Settembre, con il 15° Festival del Mediterraneo, vivacizzerà le serate canicattinesi.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

 

Il volto del Liberty


Le espressioni nelle arti

L’Associazione Culturale Museo Civico TEMPO di Canicattini Bagni (SR), organizza un evento per valorizzare il patrimonio artistico locale e far apprezzare le opere dei nostri valenti scalpellini che hanno lasciato testimonianze tangibili nei ricami e nei volti scolpiti nella pietra calcarea che si possono ammirare ancora oggi nei prospetti di case e palazzi.

 

La manifestazione artistica “Il volto del Liberty – Le sue espressioni nelle Arti”, inserita all’interno del circuito promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio culturale 2018.

L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere, attraverso un concorso riservato ad artisti e non, utilizzando le varie espressioni dell’Arte, il patrimonio artistico locale e far apprezzare le opere dei maestri scalpellini, che hanno lasciato testimonianze tangibili nei ricami e nei volti scolpiti nella pietra calcarea che si possono ammirare ancora oggi nei prospetti di case e palazzi.

L’evento sarà articolato nel seguente modo:
– conferenza sul Liberty nella Sicilia sud orientale;
– proiezione all’aperto di immagini relative ai volti femminili presenti nelle facciate Liberty;
– mostra di abiti ispirati allo stile Liberty.

Questo il programma della manifestazione:

Sabato 11 – Domenica 12 agosto 

“Il volto del Liberty, le sue espressioni nelle arti”

Manifestazione promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Sabato 11, ore 19,00

Conferenza

“Lo stile Liberty: tra arte e architettura”, intervengono gli architetti Fabiola Guarino e Giuseppe Lasagna

“I volti del Liberty canicattinese tra pietra e fiori”, Proiezione di foto artistiche di Salvo Fronte, allestimento floreale a cura di Cavalieri, Ficara e Indaco. Esecuzione del bozzetto preparatorio dell’opera d’arte effimera a cura di Lucio Pintaldi e Cettina Lauretta

Domenica 12, Ore 22,00:

Sagrato Chiesa “Anime del Purgatorio”

“Le espressioni del Liberty nella moda e nella musica”, Kermesse musicale a cura dei Maestri Rosario, Sara e Federico Di Luciano

“I volti del Liberty canicattinese tra pietra e fiori”, Proiezione di foto artistiche di Salvo Fronte, allestimento a cura dei fioristi Cavalieri, Ficara e Indaco. Visione dell’opera d’arte effimera a cura di Lucio Pintaldi e Cettina Lauretta.

Entro giugno le domande di partecipazione
alla manifestazione-concorso
per valorizzare il patrimonio artistico
lasciato dai maestri scalpellini di
Canicattini Bagni

 

Domanda di partecipazione

Regolamento

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

Vendicari e cittadella dei Màccari


Escursioni d’estate

Sarà il mare, il magnifico sfondo della prossima escursione, che avrà luogo nella Riserva Naturale Orientata di Vendicari.

La “zona umida costiera di importanza internazionale” a sud di Siracusa, posta fra Noto e Marzamemi, è caratterizzata da ampie aree acquitrinose dove sostano molte specie di uccelli: in particolare, vedremo insieme i rari e bellissimi fenicotteri rosa, che qui nidificano, insieme a cormorani, cavalieri d’Italia e trampolieri. L’ecosistema, biologicamente assai diversificato, presenta una vegetazione che va dalla macchia mediterranea alle piante alofite alle specie acquatiche, in un contesto che alterna tratti rocciosi a dune sabbiose.

Uniremo, come sempre, il contesto naturalistico a quello archeologico, infatti visiteremo un complesso di età tardoantica e bizantina comprendente delle piccole catacombe e una chiesa triabsidata: Cittadella dei Màccari.

Il sentiero è di facile fruizione, vi ricordiamo di portare acqua, cappellino, crema solare e costume!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

Eloro il mare dei greci


Escursione d’estate

Affacciata sul Mar Ionio e posta a circa 8 km a sud-est di Noto, l’antico centro di Eloro (Έλωρος, Heloros, in greco ed Helorus in latino) sin dalle sue origini si caratterizzò per il suo stretto legame con la potente Siracusa, con la quale condivideva il percorso della celebre “via Elorina”.
📌 Le mura urbane di epoca greca, la torre medievale, il santuario di Demetra e Kore, il teatro e la colonna Pizzuta costituiscono sono alcune testimonianze dell’antico splendore di questa città greca, immersa in contesto paesaggistico e naturalistico incantevole, a due passi da quel mare dove un tempo ateniesi, siracusani e romani si contesero territori e bottini.
🚩 Domenica 10 Giugno i nostri archeologi e la guida naturalistica Paolino Uccello vi accompagneranno alla scoperta di questo splendido sito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.


 

Mani giovani per antichi mestieri


Progetto Didattico Culturale
Vetrina multimediale della sapienza artigiana

Patrocinato perchè giudicato meritevole di sostegno dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo di Roma, ideato e progettato dall’Ass. Museo civico TEMPO, gestito e promosso  dal Centro Studi Xiridia, di concerto con il Sistema Rete Museale Iblei il progetto “MANI GIOVANI PER ANTICHI MESTIERI” presenta alla stampa il percorso avviato con studenti degli istituti scolastici di media superiore e giovani disoccupati, ospiti di case di accoglienza, della provincia di Siracusa, per riproporre i mestieri scomparsi legati alla civiltà pre-industriale. “Mani giovani per antichi mestieri è il trasferimento della sapienza insita nei valori del passato e delle nostre origini, – precisa meglio la referente del progetto, Cetty Bruno – espressa attraverso l’opera di salvaguardia operata dai musei dell’entroterra ibleo e finalizzata ad azioni concrete volte ad un ammodernamento dello sviluppo economico di questo territorio. Territorio che deve necessariamente imparare a trarre profitto dalla propria cultura.” I musei, messi in sistema grazie ad un’opera di coordinamento svolta dal Sistema Rete Museale Iblei, il Museo etnografico Nunzio Bruno di Floridia, il Museo TEMPO di Canicattini Bagni, l’Antiquarium del Medioevo sortinese, il Museo dell’Opera dei Pupi e la Casa ‘ro Fascitraru di Sortino, sono stati luoghi, insieme alle scuole, di lezioni teoriche svolti con esperti studiosi di etno-antropologia e laboratori didattici  con eccellenti artigiani, che hanno permesso la riscoperta di attività lavorative scomparse, quali: lo scalpellino, la sarta, il tintore, il fito-preparatore, il puparo , l’apicoltore, il saponificatore.
“Inoltre, il progetto rappresenta un importante tassello per la valorizzazione delle risorse umane, – sottolinea Paolino Uccello – Presidente della Rete Museale Iblei – in termini di riscoperta delle tradizioni degli antichi mestieri e degli artigiani ancora operanti nel territorio e testimonianza di vita per le nuove generazioni. Occorre riprendere quei lavori caratterizzati dall’originalità e dal pregio del prodotto manuale, che, peraltro attualmente è richiesto dal mercato, ripristinando così le antiche botteghe artigianali. La scelta delle tematiche e delle attività laboratoriali è scaturita dalla consapevolezza di dover orientare i giovani verso la conquista delle radici storiche e sociali di appartenenza, in una chiave di sviluppo sociale sostenibile.” Coinvolti la Soprintendenza ai Beni culturali di Siracusa, gli enti pubblici, le istituzioni scolastiche e culturali, i musei, le associazioni di categoria, gli artigiani e le piccole imprese. Il progetto verrà esposto alla stampa giovedì 31 maggio 2018, ore 10.30,  nella Sala Workshop dell’Urban Center di Siracusa di Via N. Bixio 31 – Traversa di via Malta alla presenza degli studenti protagonisti del percorso.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.
E’ possibile scaricare l’App.  MUSEIBLEI
da Play Store per Android  Smartphone.