Rusariannu.. Curtigghiannu

 

 

Ricominciano le attività al Museo TEMPO, con la compagnia CAST di Rosolini e l’intervento di Salvatore Cataudella. Presenteranno ‘U Rusariu”, sketch, che racconta in maniera ironica uno spaccato di vita di una Sicilia del primo dopoguerra, quando le donne “Pie”, si riunivano per la recita del Santo Rosario. Il pezzo è stato scritto dalla maestra Giuseppina Scala e ampliato ed adattato oltre che sceneggiato da Salvatore Cataudella, che ne ha curato anche la regia. Giuseppina Scala ha raccolto e messo su carta il racconto di sua mamma, una simpatica e arzilla nonnina di 104 tutt’ora vivente, che le ha narrato come spesso si svolgeva questa pratica quotidiana, alcune volte frutto dell’abitudine, piuttosto che della devozione.
Intenzione dell’autrice e del regista è stata quella di lanciare un messaggio di riflessione, rispetto ad una male antico che rimane sempre attuale seppur rimodernato nelle modalità e nel nome, infatti nel corso dei lustri, ha assunto nomi diversi, quali: curtigghiari, cusiri e scusiri, taglia e cuci, fino ad arrivare all’attualissimo gossip.
Seguirà la degustazione dei pasticciotti, ricetta del Monastero Badia Nuova.
Vi sarà inoltre una mostra di rosari curata da Nuccio Cascone.

Vi aspettiamo!!!


 

Le acque degli Iblei

Le acque degli iblei itinerari tra le Cave iblee, da lunedì 10 Agosto 2020 al via alle escursioni di Agosto del Museo TEMPO per conoscere lo straordinario patrimonio naturalistico che circonda Canicattini Bagni

Un patrimonio paesaggistico e naturalistico di inestimabile valore, un bagaglio di biodiversità unico in tutta la Sicilia, piante che crescono solo in questo incantevole territorio e reticolo di Cave che circondano e abbracciano Canicattini Bagni.

Da lunedì 10 Agosto 2020 il via a “Le acque degli Iblei, itinerari tra le Cave iblee”, il programma di escursioni estive curato dal Museo Civico TEMPO, inserito nel cartellone del XVII Festival del Mediterraneo approntato dal Comune di Canicattini Bagni, Assessorato al Turismo e Spettacolo e Assessorato al Turismo Culturale e Museale.

Un viaggio negli Iblei, seguendo i percorsi d’acqua, guidati dagli operatori della struttura museale canicattinese, presieduta da Paolino Uccello, etnoantropologo e guida naturalistica per conoscere e vivere spazi verdi e paesaggi suggestivi.

Si inizia lunedì 10 Agosto 2020, con “U sautu i Maruzza” RNO Cava Grande del Cassibile, con appuntamento alle ore 9:00 in Piazza Borsellino, all’ingresso di Canicattini Bagni.

Si prosegue, sempre con appuntamento in Piazza Borsellino,  con:

Martedì 11 Agosto, ore 9:00, “Le sorgenti di San Marco”;

Mercoledì 12 Agosto, ore 9:00, “Cittadella dei Maccari” – RNO Vendicari;

Giovedì 13 Agosto, ore 9:00, “Villa delle rose” – RNO Valle dell’Anapo;

Venerdì 14 Agosto, ore 9:00, “Snorkeling” – RNO Vendicari

Lunedì 17 Agosto, ore 9:00, “Contrada Fusco” – RNO Valle dell’Anapo;

Martedì 18 Agosto, ore 18:00, “Ascolto dei rapaci notturni” – Bosco di Ferla;

Mercoledì 19 Agosto, ore 9:00, “Il romitorio di San Marco”;

Venerdì 21 Agosto, ore 9:00, “Cava Santa Chiara”;

Sabato 22 Agosto, ore 9:00, “Da Torre Vendicari a Cala Mosche”;

Lunedì 24 Agosto, ore 9:00, “Noto antica” – Cava Carosello;

Martedì 25 Agosto, ore 9:00, “Torrente Calcinara”.

 Per partecipare alle escursioni, tutte di mezza giornata e di media difficoltà, è necessario confermare l’adesione tre giorni prima della data delle visite al numero telefonico 3381914975.

Vi aspettiamo.


 

Armonie Liberty concorso fotografico 2020

Concorso fotografico Museo TEMPO 
 “Il Liberty degli Emigranti”

Con il XVII Festival del Mediterraneo approntato dall’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni, riprende l’appuntamento il Concorso “Armonie Liberty”, promosso e curato dal Museo Civico TEMPO, dedicato a giovani artisti legati al mondo della fotografia per la promozione del patrimonio culturale ibleo come manifestazione della sua bellezza.

Il Concorso, aperto a tutti i fotografi, professionisti e non, compresi gli studenti dei Licei, di Accademie di Belle Arti, minorenni e maggiorenni, nasce dall’idea progettuale di Tanino Golino, vicepresidente del Museo TEMPO, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio artistico locale e far apprezzare le opere di valenti fotografi e appassionati che si ispireranno alle armonie liberty, dalle architetture al design, dalla moda all’oreficeria e tutti gli aspetti che tale stile ha interessato.

Sono ammesse, come previsto dal Regolamento (clicca per scaricare),  tutte le tipologie di opere fotografiche di varie dimensioni e su vari supporti, da consegnare entro il 27 Luglio 2020.

L’appuntamento con “Armonie Liberty” è per sabato 1 Agosto 2020, alle ore 19:00 con l’inaugurazione della Mostra fotografica “Sicilia Liberty” in Via De Pretis 18, aperta sino al 16 Agosto dalle ore 21:00 alle ore 24:00, e la conferenza, all’esterno di Via De Pretis, “Il Liberty degli Emigranti”, a cura dell’architetto Paolo Ficara.

A seguire la premiazione delle opere vincitrici del Concorso fotografico.

La manifestazione sarà così l’occasione per un viaggio esperienziale per conoscere la Sicilia Liberty come occasione d’incontro per mettere in lustro la creatività di tanti appassionati e professionisti.

Vi aspettiamo!


 

Sicilia Magica e misteriosa

Sabato 18/07/2020 ore 18.30

“Gli esseri magici esistono da sempre nella filigrana della realtà e ogni tanto vibrano nelle visioni dei sognatori e degli artisti. Qualcuno ha provato a raccontarne le storie, pochi ne hanno raffigurato le sembianze” .

Siamo abituati a pensare che la Sicilia sia una terra solare priva di ombre e fantasmi ma non è così: nei millenni si sono stratificate tutta una serie di leggende e di storie in cui sono presenti i personaggi dell’immaginario più fantasioso: streghe, fate, folletti, animali fantastici, spiriti e fantasmi. Anche grandi scrittori siciliani, Verga, Capuana, Pirandello, Camilleri, sono stati catturati da queste storie e le hanno trasfigurate in un linguaggio universale.

Il nostro incontro vuole mostrare un panorama variegato di tutti questi luoghi del mistero divisi per provincia. Verrà fuori una mappa magica della Sicilia che arricchirà le nostre conoscenze su questa terra meravigliosa.

Relatrice: Maria Teresa Di Blasi

Maria Teresa Di Blasi si è laureata in lettera classiche ed ha insegnato storia dell’arte nei Licei. Dal 2005 lavora alla Regione nell’ambito dei Beni Culturali. Attualmente lavora presso la Soprintendenza di Catania, dopo 9 anni trascorsi presso la Soprintendenza di Siracusa.

Ha lavorato spesso in televisione ed è responsabile culturale del FAI.

Vi aspettiamo sabato, all’aperto, garantendo il distanziamento.

Museo civico TEMPO Via De Pretis 18 (esterno).

 

Riti e tradizioni nella Pasqua Iblea

 

Due gli appuntamenti annunciati dall’Assessore Barbagallo con i riti e le tradizioni della Pasqua, alle ore 17:30 di Mercoledì 8 con le piante legate alla Pasqua e la loro simbologia, e Sabato 11 Aprile 2020 sui cibi delle festività pasquali e il loro significato, curati, dall’etnoantropologo e guida naturalistica, Paolino Uccello, e da Tanino Golino, studioso delle tradizioni popolari e religiose, nonché Presidente e Vice Presidente del Museo Tempo, il Museo del Tessuto dell’Emigrazione e della Medicina Popolare, del Comune di Canicattini Bagni.

I due appuntamenti, preceduti dai saluti del Sindaco Marilena Miceli e dell’Assessore alla Cultura, Loretta Barbagallo, potranno essere seguiti online in diretta sulla pagina Facebook del Museo

https://www.facebook.com/Museodeltessuto-Casadellemigrante-1527196460866398/

Vi invitiamo a seguirci via web. Restiamo a casa.

Aggiornamento comunicazione

In ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri art. 2, d si dispone la chiusura dei Musei e dei luoghi della cultura. Quindi da oggi, 8 marzo fino al 3 aprile c. a. anche il Museo TEMPO RIMANE CHIUSO.

Comunicheremo tempestivamente ogni variazione!

Comunicazione urgente

SOSPESO L’EVENTO PREVISTO PER SABATO 7 MARZO AL MUSEO TEMPO, A SEGUITO DELLE INDICAZIONI MINISTERIALI E DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.

Grazie per la disponibilità e comprensione, sarà nostra cura AVVISARVI appena le condizioni saranno consone al ripristino della programmazione.

Seguiteci !!!

San Giuseppe e la Quaresima

Per ogni primo sabato del mese dell’anno 2020, alle ore 18.30, il Museo festeggerà il Ventennale e per l’occasione organizza conferenze, concerti, degustazioni con la presenza di ospiti illustri, tra cui, come madrina dell’evento la nota attrice Milena Vukotic. Il terzo tema trattato in occasione del “Ventennale del Museo Civico TEMPO: da 20 anni Custode di Cultura” sarà “San Giuseppe e la Quaresima”, sabato 7 marzo nella sede del Museo. Relatore è il giosefologo Paolo Antoci che da anni svolge ricerche sulle tradizioni popolari legate a San Giuseppe. Antoci presenterà durante l’incontro tutte le diverse forme culturali e folkloristiche riferite alla figura del Santo.

Paolo Antoci, nato e residente a Ragusa, ha conseguito il Baccalaureato in Sacra Teologia a Ragusa e il Master in Bioetica e Sessuologia a Messina. É docente di Religione Cattolica nella Scuola Secondaria di secondo grado, Vincenziano, già Capo Scout Agesci. Collabora con Radio Kàris, la Radio della Diocesi di Ragusa. Da anni si dedica allo studio e all’approfondimento della giosefologia, la teologia di san Giuseppe. Diverse, infatti, le sue catechesi e conferenze per far conoscere la figura e la missione dello Sposo di Maria in chiave cristocentrica e in una prospettiva storico-salvifica, evidenziando l’eccelsa dignità, santità e grandezza che il Carpentiere di Nazareth riveste nel mistero di Cristo e della Chiesa. Studioso di storia locale, il prof. Antoci approfondisce con passione e competenza la ricerca sul culto di San Giuseppe presente nella Provincia Iblea e in Sicilia.

A conclusione della conferenza, a cura del Museo TEMPO, vi saranno laboratori e degustazioni di antiche ricette di dolci, patrimonio dei monasteri siciliani. Oggetto della terza degustazione saranno le “pantofole”, ricetta del Monastero dell’Origlione di Palermo. Alla fine del ciclo degli incontri, sarà rilasciato un attestato di partecipazione di “Esperto e custode della Cultura popolare”, ne avrà diritto chi non supera il 30 % delle assenze

Carnevale tra sacro e profano

Nell’ambito delle iniziative e delle manifestazioni organizzate dal Museo Civico TEMPO di Canicattini Bagni, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale – Assessorato al Turismo culturale e museale, per celebrare nel corso del 2020 il Ventennale della fondazione, con la presenza di ospiti illustri, tra cui, come madrina dell’evento la nota attrice Milena Vukotic, sabato 1 Febbraio 2020 alle ore 18:30 con l’approssimarsi del Carnevale si parlerà di questa antica e tradizionale festa che coinvolge grande e piccini.

“Il Carnevale tra sacro e profano”, questo il titolo della conferenza che terrà l’etnografo palazzolese Dott. Vincenzo Giompaolo, autore di una indagine sul campo durata circa 12 anni, con la presentazione di una sfilata di maschere, colori, carri allegorici e tradizioni folcloristiche che coinvolgono tutta la Sicilia con ben 34 tappe carnevalesche, tra città e paesi, che l’autore ha osservato attraverso la lente dell’obiettivo fotografico e raccontato con minuzia di particolari nel suo libro.

L’appuntamento sarà aperto dai saluti del Sindaco Marilena Miceli e dell’Assessore al Turismo culturale e museale, Loretta Barbagallo.

Vincenzo Giompaolo, laureato in psicologia, è nato a Palazzolo Acreide (SR) nel 1952. Fin da giovane ha svolto ricerche etnografiche e studi sulle tradizioni popolari siciliane, raccogliendo un notevole materiale fotografico e magnetofonico. Ha già pubblicato nove volumi di argomento folkloristico ed uno di narrativa a sfondo autobiografico, con forti tratti antropologici. Come coautore ha collaborato alla pubblicazione di cinque lavori uno dei quali, con presentazione di Vittorio Sgarbi, sulla festa di S. Giuseppe in Sicilia e Puglia. Vive a Ragusa dove ha lavorato nella locale Casa Circondariale, come Funzionario Giuridico-Pedagogico. Di prossima pubblicazione: “Presepi negli Iblei”.

A conclusione della conferenza, a cura del Museo TEMPO, si terranno laboratori e degustazioni di antiche ricette di dolci, patrimonio dei monasteri siciliani. Oggetto della seconda degustazione saranno le “olivette di Sant’Agata”, ricetta del Monastero delle Vergini di Palermo. Doveroso infatti ricordare il culto della martire catanese, in quanto protettrice delle tessitrici, a cui tutte le donne iblee si rivolgevano prima di iniziare un lavoro, lasciando sempre acceso un lumino in suo onore.

Da ricordare che alla fine del ciclo degli incontri sarà rilasciato un attestato di partecipazione di “Esperto e custode della Cultura popolare” a chi non supera il 30% delle assenze.

Il museo nel territorio

 


All’interno della provincia, lungo l’altopiano Ibleo troviamo i siti naturalistici, archeologici, i comuni e le strutture museali che rappresentano la storia millenaria del territorio il cui fulcro è rappresentato dal sito archeologico di Pantalica, riconosciuto patrimonio dell’Umanità dall’organizzazione mondiale Unesco, che vanta la necropoli preistorica più grande di tutto il bacino del Mediterraneo. Attorno ad essa si sviluppa per diversi chilometri un’intensa area a vocazione naturalistica rappresentata dalla RNO Valle dell’Anapo. E’ in quest’area che è situato il Museo Civico TEMPO, rappresentativo delle tradizioni che si sono stratificate nel corso dei secoli, dal periodo preistorico all’età contemporanea. Il Museo dal 2000 è diventato specchio dell’identità locale e al cui interno possono essere rintracciate le diverse peculiarità del territorio circostante nei diversi aspetti paesaggistici, storici, etnoantropologici, artistici e culturali in genere. Nello specifico il Museo TEMPO ospita le sezioni della Medicina Popolare, del Tessuto e dell’Emigrazione, sito nel centro storico caratterizzato dalla presenza di numerose abitazioni in stile Liberty ed eclettico, risalenti al primo decennio del XX secolo, mentre il territorio limitrofo vede la presenze di importanti siti di epoca preistorica quale il sito archeologico di Contrada Case Vecchie ed il sito di epoca paleocristiana quali la necropoli di Contrada Cozzo Guardiole. Poco distante dal centro abitato si erge il ponte di Contrada Sant’Alfano costruito nel 1796 di chiara impronta spagnola. Completa il cimitero monumentale di Canicattini Bagni ricco di cappelle gentilizie con decorazioni Liberty. A partire da sabato 4 gennaio, e per ogni primo sabato del mese dell’anno 2020, alle ore 18.30, il Museo festeggerà il ventennale e per l’occasione organizzerà conferenze, concerti, degustazioni con la presenza di ospiti illustri, tra cui, come madrina dell’evento la nota attrice Milena Vukotic. Il primo tema trattato in occasione dell’apertura del “Ventennale del Museo Civico TEMPO: da 20 anni Custode di Cultura” sarà “Un Museo nel territorio”, presentato dalla dottoressa Rita Insolia, Direttore del Museo regionale “Casa Museo Antonino Uccello a Palazzolo Acreide” del Servizio S. 38- Galleria Regionale di palazzo Bellomo del Dipartimento regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana”. A conclusione della conferenza, a cura del Museo TEMPO, vi saranno laboratori e degustazioni di antiche ricette di dolci, patrimonio dei monasteri siciliani. Oggetto della prima degustazione saranno i “biscotti ricci”, ricetta del Monastero delle Repentite di Palermo. Alla fine del ciclo degli incontri, sarà rilasciato un attestato di partecipazione di “Esperto e custode della Cultura popolare”, ne avrà diritto chi non supera il 30% delle assenze.