San Giuseppe e la Quaresima

Per ogni primo sabato del mese dell’anno 2020, alle ore 18.30, il Museo festeggerà il Ventennale e per l’occasione organizza conferenze, concerti, degustazioni con la presenza di ospiti illustri, tra cui, come madrina dell’evento la nota attrice Milena Vukotic. Il terzo tema trattato in occasione del “Ventennale del Museo Civico TEMPO: da 20 anni Custode di Cultura” sarà “San Giuseppe e la Quaresima”, sabato 7 marzo nella sede del Museo. Relatore è il giosefologo Paolo Antoci che da anni svolge ricerche sulle tradizioni popolari legate a San Giuseppe. Antoci presenterà durante l’incontro tutte le diverse forme culturali e folkloristiche riferite alla figura del Santo.

Paolo Antoci, nato e residente a Ragusa, ha conseguito il Baccalaureato in Sacra Teologia a Ragusa e il Master in Bioetica e Sessuologia a Messina. É docente di Religione Cattolica nella Scuola Secondaria di secondo grado, Vincenziano, già Capo Scout Agesci. Collabora con Radio Kàris, la Radio della Diocesi di Ragusa. Da anni si dedica allo studio e all’approfondimento della giosefologia, la teologia di san Giuseppe. Diverse, infatti, le sue catechesi e conferenze per far conoscere la figura e la missione dello Sposo di Maria in chiave cristocentrica e in una prospettiva storico-salvifica, evidenziando l’eccelsa dignità, santità e grandezza che il Carpentiere di Nazareth riveste nel mistero di Cristo e della Chiesa. Studioso di storia locale, il prof. Antoci approfondisce con passione e competenza la ricerca sul culto di San Giuseppe presente nella Provincia Iblea e in Sicilia.

A conclusione della conferenza, a cura del Museo TEMPO, vi saranno laboratori e degustazioni di antiche ricette di dolci, patrimonio dei monasteri siciliani. Oggetto della terza degustazione saranno le “pantofole”, ricetta del Monastero dell’Origlione di Palermo. Alla fine del ciclo degli incontri, sarà rilasciato un attestato di partecipazione di “Esperto e custode della Cultura popolare”, ne avrà diritto chi non supera il 30 % delle assenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *